Shungite – quanti tipi esistono?

  • 13 Marzo 2023

Innanzitutto, bisogna aver chiaro che la SHUNGITE si trova in natura in diverse concentrazioni di carbonio organico. Pertanto, in commercio sotto la denominazione “SHUNGITE” si trovano pietre di aspetto differente. La spiegazione è semplice: le differenze sono causate dalle differenti concentrazioni di carbonio nella pietra. Ecco di seguito le tre qualità di SHUNGITE che si trovano comunemente:

La SHUNGITE di tipo I (qualità argento):

Si presenta sotto forma di un minerale vetroso, nero, dal riflesso semimetallico argenteo.

Contiene una concentrazione del 98% di carbonio organico. Si tratta della forma più rara, in quanto costituisce solo circa l’1% di tutta la SHUNGITE presente in natura. La si scopre in vene molto sottili (40 cm al massimo di spessore). Si può facilmente riconoscere grazie alle sue fratture concoidi. Gli inclusi di colore ocra sono costituiti da jarosite (un solfato basico di ferro) formato dall’ossidazione della pirite. In commercio, questo tipo di SHUNGITE è detta “cristallizzata” per il suo aspetto naturale sfaccettato, ma questo appellativo non è corretto in quanto la SHUNGITE è u minerale amorfo, che non si cristallizza in alcuna forma.

La sua composizione è la seguente:

  • C=98%
  • O1=0,9%
  • H=0,3%
  • Contenuto in ceneri fino a 0,8%

La SHUNGITE di tipo II (SHUNGITE nera):

Si presenta sotto forma di minerale nero ed è quella più frequentemente utilizzata per fabbricare oggetti, poiché, contrariamente alla SHUNGITE di tipo I, può essere facilmente tagliata e limata, fino ad assumere un aspetto brillante. Essa contiene dal 50% al 70% di carbonio organico.

La sua composizione è la seguente:

  • C= 64%
  • O1=3,5%
  • H=6,7%
  • Contenuto in ceneri pari al 3,3%

La Shungite di tipo III (SHUNGITE grigia):

Si presenta come minerale di colore grigio e contiene dal 30% al 56% di carbonio organico.

La sua composizione è la seguente:

  • C=30%
  • SiO2=56%
  • H2O=4,2%
  • AL2O3=4%
  • FeO=2,5%
  • K2O2=1,5%
  • MgO=1,2%
  • S=1,2%
  • CaO=0,3%
  • NaO2=0,2%
  • TiO2=0,2%

Esistono anche rocce con una concentrazione inferiore di carbonio organico, ma in tal caso non si parla di SHUNGITE ma di roccia di SHUNGITE.

Se si dovesse dare una definizione mineralogica della forma più pura della SHUNGITE (tipo I) si potrebbe dire che:

La SHUNGITE è un minerale vetroso, nero, né cristallino, né grafitico, strutturalmente eterogeneo, dal riflesso semimetallico e con una concentrazione di carbonio del 98%.

Alla voce SHUNGITE questa pietra è citata nella nuova edizione della “Guida delle pietre preziose“ di Walter Schumann (manuale di assoluto riferimento in campo gemmologico) al capitolo intitolato ”Minerali e pietre talora tagliate”.

TI PIACE LA SHUNGITE?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER NON PERDERTI LE ULTIME OFFERTE E PROMOZIONI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.